Noi

Asso Fruit Italia (AFI), con sede operativa a Scanzano Jonico (Matera) è una delle storiche e più autorevoli Organizzazioni di Produttori del Mezzogiorno d’Italia, sono 300 le aziende agricole associate, oltre 60 milioni di euro il fatturato annuo aggregato. Le associate ad AFI provengono da diverse regioni italiane: Basilicata, Puglia, Campania, Calabria e Piemonte. L’ufficio tecnico offre supporto tecnico e consulenza aziendale professionale ai soci.
Il management è da sempre sintonizzato con le dinamiche del mercato globale, infatti sin dagli esordi, quando era ancora una piccola realtà associativa, la OP ha manifestato la sua vocazione internazionale sia nella ricerca di nuovi canali commerciali, sia nella partecipazione agli eventi fieristici più autorevoli del settore (Fruit Logistica, Fruit Attraction, MacFrut, Tuttofood).
In più di trent’anni di attività – partendo come semplice associazione di produttori agrumari nel 1984 – Asso Fruit Italia (OP dal 1996, iscrizione n.1 nei registri regionali) ha creduto e attuato l’aggregazione dando così concreto impulso ai processi di innovazione che interessano il settore agricolo: innovazione varietale, ammodernamento strutturale, sostegno alla ricerca e collaborazione con Università, spin-off e centri di ricerca accreditati. Asso Fruit Italia, dal 2014, è fra i fornitori ufficiali della Federazione Italiana di Atletica Leggera (Fidal).

Datti d'Europa

#FATTIDEUROPA

Perché far parte del sistema aggregato? Perché Asso Fruit Italia?

 

  • Perché le OP sono interlocutori privilegiati e protagonisti centrali nel confronto costante con l’Unione Europea e tutte le misure che la stessa destina al settore agricolo: così si vincono le sfide che da soli sarebbe impensabile affrontare
  • Perché l’Unione Europea guarda con molto favore e premia le aziende che stanno nei circuiti aggregati, infatti i progetti in materia di innovazione e nuovi investimenti presentati dalle aziende associate alle Organizzazioni di produttori (OP), come Asso Fruit Italia, si vedono riconoscere dei punti di merito quando dimostrano di essere parte di un’OP.
  • Perché grazie ai finanziamenti europei destinati alle Organizzazioni di produttori si può fare innovazione ed essere realmente competitivi
  • Perché solo stando insieme si possono affrontare e abbattere i costi per la promozione e la pubblicizzazione delle produzioni ortofrutticole nei contesti internazionali più autorevoli
  • Perché far parte di una Organizzazione di Produttori significa condividere percorsi istituzionali – regionali, nazionali e europei – importanti per sollecitare interventi e politiche agricole innovative e utili a salvaguardare il reddito dei produttori e la competitività aziendale.
  • Perché mettendo insieme i protagonisti della filiera ortofrutticola si possono ottimizzare gli enormi vantaggi offerti dai Progetti Integrati di Filiera (PIF), strumenti nati per affrontare i problemi della filiera stessa e per migliorare le relazioni di mercato.
  • Perché far parte di un’organizzazione di produttori significa dare slancio alla commercializzazione
  • Perché le Organizzazioni di produttori, sempre in materia di commercializzazione, concentrano l’offerta e riescono a dare maggior forza contrattuale alle aziende associate che da sole si troverebbero invece a dover subire, a loro discapito, le pressioni di competitors nazionali e internazionali molto più forti
  • Perché attraverso i programmi operativi si possono captare finanziamenti per interventi e investimenti, ciò significa che investire in innovazione costa meno alla singola azienda che potrà quindi ottenere maggiore remunerazione dalla vendita del prodotto
  • Perché stare in una Organizzazione di Produttori significa partecipare a progetti di assoluto valore scientifico che coinvolgono Università e centri di ricerca accreditati e hanno come principale obiettivo la produzione responsabile capace di coniugare le esigenze reddituali dei produttori e l’assoluta priorità di preservare l’ecosistema.

STAFF

Innovazione, qualità e aggregazione

Noi
nicodemo-francesco-2017

Francesco Nicodemo

Presidente
badursi-andrea-2017

Andrea Badursi

Vice Presidente e GM
Giuditta-Signorella-responsabile-ufficio-tecnico-afi

Giuditta Signorella

Responsabile Ufficio Tecnico
pecchia-salvatore-2017

Salvatore Pecchia

Ufficio Tecnico
alessandro-comple-ufficio-tecnico-AFI

Alessandro Comple

Ufficio Tecnico
Angela-Ottomano-ufficio-amministrativo-AFI

Angela Ottomano

Ufficio Amministrativo
antonella-D’amicis-ufficio-amministrativo-afi

Antonella D'Amicis

Ufficio Amministrativo
FABIO-Malvasi-ufficio-amministrativo-AFI

Fabio Malvasi

Ufficio Amministrativo
Mimma-Gallo-ufficio-Amministrativo-afi

Mimma Gallo

Ufficio Amministrativo
NICOLA-VALLINOTO-Agronomo-Afi

Nicola Vallinoto

Consulente, Agronomo
Gianluca-Pizzolla-ufficio-stampa-e-comunicazione

Gianluca Pizzolla

Consulente, Ufficio Stampa